La Start Up

Start&Pulse, arriva la startup di Agos e growITup

Arriva un nuovo contest incentrato sulle startup italiane e non solo: si chiama Start&Pulse ed è promosso da Agos e GrowITup-Cariplo Factory per selezionare le 10 migliori

startup1I contest dedicati al mondo delle startup prolificano e anche Agos, insieme a growITup-Cariplo Factory, hanno deciso di aderire a questo tipo di iniziative con Start&Pulse.

Obiettivo? Finanziare le nuove aziende innovative dedicate al settore dei servizi per la famiglia.

Start&Pulse, il contest per startup per la famiglia

startup18Dopo una prima edizione che ha fatto da esperimento apripista per Crédit Agricole con la piattaforma di open innovation creata da Cariplo Factory supportata da Microsoft, Start&Pulse intende sintetizzare Customer Journey, Marketing e Servizi tra imprese innovative, sia italiane che europee, e clientela.

Le soluzioni auspicate dai finanziamenti erogati da Start&Pulse sono di migliorare il rapporto con i clienti, semplificare la piattaforma online, implementare il grado di soddisfazione degli utenti, supportare alla guida nella scelta degli acquisti della clientela, aumentare il business e incrementare la fidelizzazione.

 

Come partecipare a Start&Pulse 2019

startup16Sul sito ufficiale di Start&Pulse è possibile iscrivere la propria startup solo per le imprese in grado di dimostrare un livello minimo di maturità tecnologica tra il 5 e il 9 (ossia il Technology Readiness Level): per le aziende interessate, quindi, la scadenza di adesione è fissata per il prossimo 21 giugno; le dieci startup deputate più meritevoli alla partecipazione al contest, saranno invitate il prossimo settembre ad un importante appuntamento presso Le Village, l’HUB di proprietà del gruppo Crédit Agricole a Milano.

Nel corso del Pitch- Day, sarà possibile per i rappresentanti delle startup selezionate ad esporre l’idea, il progetto e le finalità di business in 5 minuti; agli esaminatori sarà concesso di porre domande di approfondimento per successivi 5 minuti.

Il premio per la startup vincente tra le dieci proposte è firmare una partnership finanziaria con Start&Pulse; per l’impresa ritenuta con maggior potenziale innovativo sarà assegnato un voucher pari a 5.000 Euro.

Le dichiarazioni degli organizzatori di Start&Pulse

startup7Il Chief Digital Transformation Officer di Agos, Sergio Rossi, ha dichiarato in una nota ufficiale:

«Agos è costantemente impegnata a trovare nuove modalità di relazione con i suoi clienti e partner. Per questo investiamo ogni anno nel nostro programma Start&Pulse, un programma che chiama a collaborare le migliori start up e i nostri talenti interni su concreti progetti di business. In collaborazione con Le Village by Credit Agricole e Grow it up, lavoriamo insieme alle nuove generazioni per reinventare il mercato del credito al consumo che sappiamo sarà 100% digitale e 100% Human»

Il partner di GrowITup - Cariplo Factory Enrico Noseda ha aggiunto:

«Siamo molto felici di essere al fianco di Agos, anche perché siamo convinti che le startup possano dare un contributo decisivo a questa sfida. Da quasi tre anni growITup-Cariplo Factory aiuta le aziende a lavorare con le startup».

felice catozzi

 

di Felice Catozzi

 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

Continua...

Nuove startup cercasi per innovare le case di cura

Innovazione cercasi

medicoL’Associazione Aiop ha lanciato una call insieme a ComoNExT e Digital Magics al fine di avvicinare nuove startup per il settore medico dedicato alle Case di Cura.

L'Aiop, Associazione Italiana Ospedalità Privata, ha mostrato pubblicamente l’interesse affinché il mondo delle startup si avvicini al settore medico specifico per le Case di Cura: è stata lanciata la call Start Aiop, grazie alla collaborazione con ComoNExt e Digital Magics.

L’intento dell’Aiop è senza dubbio quello di semplificare e garantire una maggiore introduzione delle startup innovative nel campo della medicina e dell’assistenza offerta dalle aziende ospedaliere private, in modo da accelerare e implementare la collaborazione tra nuove imprese e le Case di Cura.

Dottore, ci sentiamo su Skype?

Start Aiop, la call per avvicinare startup e Case di Cura

stetoscopioLa chiamata Start Aiop è rivolta a tutte le nuove imprese innovative interessate a implementare lo sviluppo di soluzioni da poter proporre al settore sanitario, mirando l’avvicinamento tra startup e Case di Cura grazie a un procedimento di open innovation tra le aziende e gli associati all'Aiop, che comprende oltre 500 realtà sanitarie e assistenziali.

In questo progetto sono coinvolti l’Hub innovativo Como NExT e l’incubatore finanziario italiano Digital Magics.

Leggi anche: Cardiia, l'app che ascolta il tuo cuore

Come funziona Start Aiop

Sono dieci le startup scelte per la prossima Assemblea dell’Aiop, prevista per il prossimo 10 maggio a Cernobbio, evento in cui sarà possibile per ognuna delle imprese innovative presentare progetti per attirare l’attenzione degli associati presenti all’incontro, per poter iniziare a intraprendere percorsi dedicati insieme alle strutture sanitarie e assistenziali interessate.

ComoNExT intende individuare una tra le dieci startup coinvolte nell’appuntamento di Cernobbio per offrire all’impresa più lodevole sei mesi di servizi che mette a disposizione l'Innovation Hub comasco per l’accelerazione aziendale come assessment, networking aziendale, supporto alla realizzazione del progetto.

Digital Magics è pronta a offrire ad una delle dieci startup tre mesi in cui poter essere seguiti e assistiti per incubazione finanziaria.

L’auspicio è che le aziende sanitarie possano ricevere un contributo concreto dalle startup per poter innovare un settore in cui le richieste su tali servizi sono molto più alti di quanto ci si possa aspettare.

E questo, l’Aiop sembra averlo capito in pieno.

 

di Felice Catozzi

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

Continua...

Regali in tempo reale? Ci pensa il social e-commerce Berryflip

Una nuova app ci permetterà di effettuare regali in tempo reale con pochi click: si chiama Berryflip ed è tutta italiana, creata da quattro imprenditori di Latina

Berryflip intende rivoluzionare il settore commerciale dei regali. Un'app molto semplice che ci permette di scegliere un prodotto e farlo recapitare alla persona a cui intendiamo regalarlo, il tutto attraverso pochi semplicissimi click.

L’idea nasce da quattro imprenditori, Michele Di Mauro, Giovanni Salina, Manuele Sillitti e Sergio Upham, che hanno fondato l' innovativa per sviluppare l’app fruibile da smartphone e pc in grado di effettuare regali in tempo reale a distanza.

Leggi anche: Pane in cassetta, se il forno sotto casa incontra l'e-commerce

Genius Card - Giovani - 300x250

Come nasce la startup da cui è stata creata l’app Berryflip?

berryflip22La startup ha come base Latina,  località dove vivono e si conoscono i quattro fondatori, grazie al sostegno dell’incubatore della Regione Lazio gestito da Lazio Innova presente sul territorio del capoluogo pontino Spazio Attivo;

Successivamente, l’area di testing è stata estesa fino alla vicina Roma per aggiungere presto anche Torino e Milano, con l’obiettivo di promuovere l’app sia lato utenti che lato potenziali attività commerciali partner.

Leggi anche: Bloovery, anche gli omaggi floreali passano dallo smartphone

Come funziona Berryflip?

berryflip15Berryflip intende coniugare la parte più efficiente e divertente dell’e-commerce con la divisibilità dei social network, come conferma uno dei fondatori Michele Di Mauro:

«L’app Berryflip è la prima commerce community che permette di acquistare beni e servizi per sé e per altri, dovunque e in tempo reale, presso attività commerciali fisiche appartenenti alla rete».

«Ai commercianti, Berryflip consente di lanciare iniziative di marketing e inviare omaggi, che abbiamo chiamato Berry, ai potenziali clienti più vicini, selezionandoli per fasce d’età, gusti e posizione geografica reale, invitandoli a conoscere e visitare la propria attività con qualcosa di allettante e di alto valore percepito. Tutto questo avviene tramite la condivisione della propria esperienza su una timeline social».

Di Mauro spiega meglio in che modo la funzione social possa cambiare l’e-commerce.

«Berryflip guida una rivoluzione nelle logiche comportamentali sia social che commerciali, riportando in primo piano l’altruismo, la gentilezza, i rapporti reali. Social media ed e-commerce fino ad oggi hanno viaggiato su strade separate. Sui social si celebra principalmente se stessi, al massimo si curiosa, si condividono notizie o altri contenuti ‘passivi’. Sui canali e-commerce si acquista e si riceve a casa propria o comunque presso domicili fisici, in differita di almeno un paio di giorni»

A noi sembra convincere e accattivare molto quest’app, che è molto semplice da reperire poiché Berryflip è presente e scaricabile su tutti gli Store presenti sul proprio smartphone.

felice catozzi

 

di Felice Catozzi

 

Continua...

 

FB  youtubeinstagram

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi

Contattaci